Blog degli Skipper

Louis Robein

I giorni si susseguono…

Aggiornamento. Comincerò con un piccolo aneddoto: Tre giorni fa, vedo il VHF portatile che lampeggia e un flash rosso sul retro. Premo tutti i pulsanti ma non funziona nulla, controllo la documentazione: il dispositivo è sott’acqua! Non sapevo che ci fosse così tanta umidità sulla barca da far scattare l’allarme. Per quanto riguarda la navigazione, i giorni si susseguono ma non sono mai gli stessi. L’altro ieri, le previsioni erano di 23 nodi ma in realtà erano 35 nodi con raffiche. Alle 4 del mattino tutto era a posto, purtroppo alle 6 il generatore idroelettrico non caricava più. Controllo: il piede del generatore è crepato e il rotore con l’elica mancante. Risultato: un generatore idroelettrico in meno. Il 2° ha problemi di cablaggio. Ci ho già lavorato su ma senza buoni risultati finora. Riproverò tra tre giorni quando il mare si calmerà dato che il lavoro elettrico è a 10 cm dall’acqua. Come se non bastasse, dopo questo colpo di vento, la notte successiva c’erano solo 5 nodi di vento… Ora, è tornata aria con una depressione annunciata per una durata di due giorni. Incrocio le dita e continuo. A presto, Louis

Administrator

Un lungo resoconto finale

[ndr traduzione in bozza] Poco più di 10 giorni fa, la mia partecipazione alla Global Solo Challenge è terminata bruscamente e sfortunatamente quando ho smantellato nell’Oceano Atlantico Meridionale. Avevo appena scritto un post sul blog abbattuto e cupo un giorno o due prima in cui esprimevo quanto l’Oceano Atlantico Meridionale fosse stato difficile e inospitale per me. Come previsto, poco dopo quel post, ha dato il colpo di grazia. Navigando verso nord a circa 700 miglia dalla costa dell’Argentina, ho incontrato una depressione che si stava formando e poi staccandosi dal continente sudamericano. Mentre la massa terrestre si riscaldava sotto l’intenso sole estivo, avrebbe infine generato un sistema di bassa pressione. Si possono vedere questi schemi in tutto il mondo e si deve fare i conti con sistemi simili che si staccano dalle masse continentali e dalla Nuova Zelanda. Essendo che le depressioni girano in senso orario a sud e il sistema si muoveva verso sud-est, ero sulla mia strada verso nord e sono stato prima incontrato da venti settentrionali sul bordo anteriore di questo sistema meteorologico. La bolina a sinistra era molto preferita per due motivi; era la bolina preferita per tornare in Europa, e se avessi virato a

Pavlin Nadvorni

Il mio blog di commiato dal comfort del mio salotto

Ciao di nuovo, cari amici! Prima di procedere e cercare di riassumere la catena di eventi che mi ha spinto a ritirarmi, devo prima dire una cosa: COMPLIMENTI a Philippe e Mowgli!!! Grande risultato, strategia perfetta, eccezionale abilità marinara e spirito! Ero veramente felice di vedervi attraversare la linea del traguardo e ciò ha sicuramente suscitato molte emozioni in me. Il secchio di Nutella promesso è ancora a bordo di Espresso a Lyttelton, Nuova Zelanda ma troverò un modo per procurarvi un sostituto in un modo o nell’altro! Una promessa è una promessa! Cercherò di essere breve e andare al sodo senza entrare troppo nei dettagli poiché sono ancora un po’ scosso nonostante il tempo trascorso dal 10 febbraio. Il mio soggiorno nel Porto di Bluff, previsto per non più di 5-7 giorni, è in qualche modo diventato un esercizio di piani di partenza falliti. Ci sono volute 3 autorizzazioni di partenza prima che finalmente riuscissimo a salpare il 6 febbraio. Questo avrebbe dovuto chiarirmi che qualcuno o qualcosa mi stava dando un segnale chiaro di ciò che stava per accadere. Troppo impaziente di continuare, l’ho ignorato. La mattina della prima data di partenza ho scoperto che l’unica sensore del

Louis Robein

Inizio del passaggio Tasmania-NZ

Mi scuso per aver dimenticato di ringraziare il Royal Yacht Club di Tasmania per la sua eccellente ospitalità negli ultimi quattro giorni. 13/02/2024 20:00 locali: Mi sto vestendo: pantaloni impermeabili e stivali in previsione della notte, poi mi sdraio. Non c’è molto vento, la vela batte un po’. 20:10: La vela principale non si muove più, il vento sta arrivando, controllo: 20 nodi, per precauzione prenderò una mano. Arrivando all’albero, il vento continua a salire, decido di passare direttamente alla seconda mano. Tornando dietro per regolare la randa, il vento continua a salire: 40 nodi, decido di abbassare completamente la randa. 14/02/2024 04:40: il vento si è rafforzato, fisso a 40 nodi, le raffiche sono spesso a 50 nodi, è salito a 54 nodi. Velocità media a 8 nodi con punta a 13 nodi. Solo il tormentina. 13:00 il vento cala un po’, attualmente fisso tra 30 e 35 nodi. Durante tutto questo periodo, le previsioni dicevano un massimo di 32 nodi! Penso ad Alessandro che è davanti a me e cosa ci deve essere avanti con previsioni a 40 nodi. La depressione non è finita, ma fortunatamente, sono dietro al fronte, si continua…