A proposito di A Coruña

La geografia distingue A Coruña dalle altre città della Galizia, con il suo centro storico costruito su un promontorio, circondato da spiagge e da un porto trafficato. Sopra la città, la romanica Torre de Hércules contrasta nettamente con l’atmosfera moderna di questa metropoli spagnola in riva al mare.

Da vedere a A Coruña

Torre di Ercole

La Torre di Ercole è un antico faro romano su una penisola a circa dal centro di A Coruña, in Galizia, nel nord-ovest della Spagna. La sua altezza totale è di 57 metri e risale al I secolo d.C. Ha il privilegio di essere l’unico faro romano e il più antico in funzione al mondo. È il terzo faro più alto della Spagna ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Le sue vedute dall’alto dell’intera Coruña sono impressionanti. È un elemento essenziale di questa città, senza dubbio devi visitarla.

Monte di San Pedro

Se sei già stato a La Coruña ma non hai mai visitato il Monte De San Pedro, devi tornare nella città erculea per vederla, dall’alto, le migliori viste possibili della bellissima città settentrionale della Galizia.

Piazza Maria Pita

Bella piazza dove si trova il municipio, un bel palazzo e la statua di Maria Pita, personaggio importante per la città. Sito da visitare prima di entrare nel centro storico.

Castello di San Antón

Questo antico castello era una prigione militare ed era un’isola, attualmente è perfettamente collegata alla terraferma. È un museo archeologico con importanti pezzi d’oro dell’oreficeria celtica e vari resti archeologici tra cui la riproduzione in scala reale di una chiatta in cuoio e legno.

MEGA Museo Estrella Galizia

Volevo davvero visitare questo museo, e le aspettative che avevo (che erano alte a causa dei pareri già ricevuti), sono state ampiamente superate! E che dire della degustazione finale… la ciliegina sulla torta di questa grande esperienza!

Chiesa di Santiago Apostolo

Questa bella chiesa romanica si trova nel centro storico di La Coruña, risalente alla fine del XII secolo, sebbene abbia subito successivi restauri. All’esterno è da evidenziare il rosone e la copertura della facciata occidentale, realizzata tra il XV e il XVI secolo, sul cui timpano è posta l’immagine di Santiago a cavallo.