Ora, tutto ciò che resta è trovare i venti favorevoli

Oggi, mentre spengo definitivamente il mio localizzatore satellitare con un peso nel cuore, scompaio dai radar della gara. Grazie Marco per avermi permesso di arrivare qui sano e salvo. Sono orgoglioso di aver incrociato il cammino con marinai eccezionali, che erano i miei avversari. Auguro a tutti il meglio e ovviamente, continuo a seguire e incoraggiare tutti voi. Che la forza sia con voi. La Global Solo Challenge è stata, per me, molto istruttiva. Come un club di piper che mette un aliante in cielo, grazie ad esso, sono diventato un uccello selvatico. Ora, sto prendendo un’altra strada per tornare a casa cercando di continuare a planare fino all’arrivo senza schiantarmi. Conosco il porto, ora tutto ciò che resta è trovare i venti favorevoli 😉