Una comunità crescente attorno alla Global Solo Challenge

È passato quasi un anno dal lancio della Global Solo Challenge, 11 mesi per la precisione. Come organizzatori, siamo lieti della situazione attuale.

Abbiamo ricevuto poco meno di 400 richieste di informazioni da skipper a proposito dell’evento da skipper di 43 diverse nazionalità, di questi 37 si sono iscritti all’evento. Nel corso del 2021, 5 hanno nel frattempo acquistato una barca per la Global Solo Challenge.

Skipper impegnati

Alcuni sono stati impegnati con un refitting totale della barca di loro scelta, come Dafydd Hughes. La sua dedizione e il suo lavoro per infondere nuova vita a un vecchio Sparkman’s & Stephens 34 è stata a dir poco fonte di ispirazione. I suoi aggiornamenti sui social media sono sia divertenti che interessanti. Siamo sicuri che avrà una solida base di fan. Non sorprende che due aziende abbiano già deciso di supportarlo nel suo progetto.

Un pubblico in crescita

Oltre 350.000 persone hanno visitato il sito Web dell’evento dal lancio. La copertura social su Facebook, Instagram e LinkedIn ha raggiunto 2 milioni di visualizzazioni dei contenuti della Global Solo Challenge. Ci chiediamo quale sia la relazione fra questi grandi numeri e le relazioni sociali tradizionali e il senso di comunità?

Mentre stavo per partire per il mio primo transatlantico in solitaria nel 2009, ho avuto il privilegio di una breve conversazione con Val Howells, uno dei 5 pionieri della OSTAR 1960. Ricordo che mi disse: “La vela da solo è soprattutto cameratismo, oh quanti amici che farai, ho fatto più amici navigando in solitaria che in qualsiasi altro contesto di vita.”

Sono sicuro che questo sarà vero per tutti i nostri partecipanti. Molti skipper della GSC condividono spesso messaggi sui social media sui loro progressi.

Il senso della comunità

Come organizzatore, sento anche un crescente senso di costruzione di una comunità attorno alla Global Solo Challenge.

Molte persone si sono fatte avanti e si sono offerte di aiutare senza chiedere nulla in cambio. Abbiamo creato una sezione volontari sul sito. Siamo rimasti sorpresi da quanti stavano solo aspettando di contattarci per aiutare. Desideroso di “partecipare in qualsiasi modo per facilitare questa grande sfida oceanica.”

Nicolas Boutemy, un veterano della gestione di eventi sportivi ha lavorato a due edizioni del villaggio della Transant Jacques Vabre, ha dichiarato “E’ interessante vedere un progetto nascere e crescere un po’ alla volta, si potrebbe dire che Roma non è stata costruita in un giorno. È un piacere fare da consigliere per un progetto giovane come la GSC.”

La Coruña

Questo senso di comunità internazionale si fonderà con la gente della bellissima città di La Coruña per trasformare una sfida velica in un evento per tutti.

Stiamo programmando incontri con le autorità galiziane e il prestigioso Real Club Nautico. Questi incontri ci aiuteranno a gettare le basi per un evento che coinvolga il pubblico online e fisicamente.

I bambini e il futuro del loro pianeta

Abbiamo aggiunto una sezione del sito dedicata ai bambini. La Global Solo Challenge può essere un contenitore in cui i bambini possono conoscere meglio la vita marina e le sfide che il nostro ambiente deve affrontare.

Parlando di ambiente è facile essere colpevoli con dichiarazioni audaci che suonano solo come un “bla bla bla” per le generazioni più giovani.

Per questo motivo, ci concentriamo sui benefici ambientali del riutilizzo delle vecchie barche, che contrasta con la difficoltà di riciclare quelle in vetroresina. Allungare la vita di uno yacht e le sue attrezzature è un modo per ridurre l’uso di nuove risorse. L’impatto della costruzione di un nuovo scafo in composito è particolarmente inquinante. La Global Solo Challenge promuove il riutilizzo delle risorse esistenti che contengono o compensano un impatto negativo sul nostro pianeta dell’evento che grazie al suo formato unico non incoraggia la costruzione di nuove imbarcazioni.

Ispirazione duratura

Speriamo anche che gli sforzi degli skipper che partecipano all’evento siano un’ispirazione duratura per i bambini di La Coruña e di tutto il mondo.

I prossimi passi

Il lavoro avanza anche su altri fronti. Presto faremo alcuni annunci importanti in merito a partnership e sponsorizzazioni per l’evento. Inutile dire che tutte le aziende interessate a partecipare ad un evento in costante crescita possono contattarci per discutere le opportunità.